LIBRI DA PACO: Come pensa il tuo cane

E’ un saggio, ma è quasi una raccolta di racconti.
Racconti a 6 zampe, uomo (anzi donna!)+cane: una squadra che – insieme – vale più dei suoi membri presi singolarmente.
Un libro che insegna ai nostri amici bipedi a “vederci come cani”, a superare le “umanizzazioni” di noi quattrozampe pelosi e a vedere il mondo con i nostri occhi, ascoltarlo con le nostre orecchie e annusarlo con il nostro naso.
Indicazioni, suggerimenti, spunti per conoscere meglio noi pelosetti, comprenderci ed educarci con più consapevolezza: quella che io chiamo “la consapevolezza a 6 zampe”.



Mi è piaciuto perchè:  è scritto da un bipede, ma avrebbe potuto scriverlo un quattrozampe peloso 🙂

Come pensa il tuo cane su Amazon.it

Dalla quarta di copertina:
Cosa sanno i cani? Cosa pensano? Chiunque abbia la fortuna di vivere accanto a un amico a quattro zampe non può fare a meno di chiederselo. In questo libro una psicologa cognitiva (e padrona di cani) spiega come i cani percepiscono il loro mondo quotidiano, i loro simili, e quei buffi animali che li accompagnano, gli umani, permettendo ai lettori di entrare nella testa di questi straordinari animali. “Come pensa il tuo cane” è un saggio aggiornato ai più recenti risultati della ricerca scientifica, ma anche una miniera di utili consigli che, spiegandoci perché il nostro cane fa ciò che fa, ci indica anche la via per educarlo in modo rispettoso della sua identità.


Autrice: Alexandra Horowitz 
Brossura: 290 pagine 
Editore: Mondadori (29 giugno 2010) 
Collana: Oscar saggi 
ISBN-10: 8804598662

LIBRI DA PACO

Okkey, hai vinto mammina.
Nella vita non ci sono solo le buche, i croccantini e pozzanghere.
Non ci sono solo legnetti, corse al parco e ronfate galattiche.
No.
Nella vita ci sono anche

i LIBRI.

Libri per imparare, per divertirsi, per commuoversi, per identificarsi.
Libri da leggere tutto d’un fiato, che ti fanno restare sveglio di notte per sapere come va a finire.
Libri fantastici, avventure epiche, storie di donne, di uomini, di ranocchi e principesse.
Libri illustrati, libri per bambini, libri rosa, gialli e neri.
E poi…
E poi ci sono

i LIBRI DA PACO.

Quelli che ho – hum – letto, che mi sono piaciuti tanto, tantissimo o così-così.
Questi libri sono qui, ve li racconterò nei prossimi post.

E voi cosa aspettate?
Mandatemi le vostre recensioni e io le pubblicherò sul blog!
Scrivetemi all’indirizzo vitadapaco@gmail.com.
e mi raccomando…che siano libri da cane!!!
Ahuuuuu!!

BENVENUTA ERIKA!!!

Ieri è nata la mia cuginetta bipede!!

Erika, sei bellissima ma – non offenderti – un po’ strana: non hai denti e non hai la coda…e neanche peli lunghi e ispidi come i miei… e poi…che orecchie piccole che hai!

Non ti ho ancora annusata, ma so già che andremo d’accordo e ci divertiremo un mucchio insieme.
Sarò il tuo cuginetto quattrozampe preferito, e insieme faremo un sacco di cose:
ci rotoleremo nell’erba e ci rincorreremo sui prati,
salteremo insieme nelle pozzanghere…(con grande felicità della tua mammina e della mia!!),
d’estate scaveremo delle buche nella spiaggia e distruggeremo insieme i castelli di sabbia,
vincerò le mie paure e imparerò a nuotare…così ti farò vedere come fare,
sarò vicino a te quando sarai triste…e ti strapperò un sorriso leccandoti le orecchie…

E poi, la tua mammina dice che abbiamo la stessa voce….quando hai fame il tuo “ululato” assomiglia al mio, inconfondibile…Ahuuuuu!!!!

ODE ALLA ZECCA / 2

Okkey, mi sono documentato.
La tecnologia aiuta, internet è fonte di informazioni accurate, corrette e assolutamente non contraddittorie.

A malincuore mi devo separare dalla mia amica nuova di… zecca
Colei che ha lasciato le sue radici, i suoi boschi, i suoi animali.. per venire a rifugiarsi da me.
Ma arriva un momento, nella vita di un cane, in cui bisogna avere il coraggio di fare delle scelte difficili.
Questo è uno di quei momenti.

E quindi mi sono documentato.
Facile, rapido e indolore..o no?:

>bagnare la zecca con un batuffolo imbevuto di alcool: la zecca soffoca e si stacca
>non bagnare la zecca con alcool: ha un respiro ogni ennemila minuti…l’alcool non serve
>staccare la zecca con una pinzetta
>non staccare la zecca con le pinzetta, rischiate che il rosto resti nella pelle (e scusate il gioco di parole)
>disinfettare la pelle, dopo averla estirpata (su questo punto tutte le fonti erano concordi)

Va bè, ho capito. Chiamo il veterinario.
Ciao veterinario, sono Paco
Ciao Paco
Senti, ho preso una zecca
E che problema c’è? La togli e la disinfetti con amuchina.
Ah. Grazie. LA TOGLI???? Mamminaaaaaaaaaa!!!!

ODE ALLA ZECCA

Grazie per avermi scelto.
Potevi avere un cinghiale, una volpe, uno scoiattolo o anche solo un gatto.
Ma tu, no.
Hai scelto me.
Potevi restare in pineta, respirare il salmastro, magari tuffarti nel sottobosco o in una duna sulla spiaggia.

Ma tu, no.
Hai scelto me.
Hai scelto di abbandonare la tua terra e i tuoi animali e trasferirti con me nel profondo nord, a respirare smog sotto la pioggia.

Hai scelto di restarmi accanto, di nasconderti nel mio pelo, di starmi vicino vicino..

Hai scelto me…. ma non potevi restare dov’eri?????

E PACO INCONTRO’ IL MARE /2

Adesso, ditemi dove sta scritto che mi deve per forza piacere tuffarmi;
ditemi chi l’ha detto che mi deve per forza piacere nuotare..

…solo perchè sono un peloso quattrozampe…

Ma voi lo sapete quante altre cose si possono fare al mare?

Si possono scavare delle buche favolose
correre sulla sabbia,
giocare con le alghe,
farsi tirare i legnetti da papino e mammina,
sgranocchiare i gusci delle cozze..
si può anche abbaiare alle onde!

Ma il bagno no.

Forse voi non lo sapete, perchè siete belli comodi al calduccio con giubbotti e scarpe…ma il mare d’inverno è freddo e…bagnato!

Fatevelo voi il bagno, che io penso alle mie buche!!
Ahuuuuuu!!!

PS: mammina, papino, io mi sono divertito un sacco…quando ci torniamo??

Courtesy of Mammina+Papino

CENIAMO TUTTI INSIEME?

Grazie per avermi fatto conoscere papino e mammina:)
Grazie per avermi messo in contatto con il mio fratellino
Grazie per tutti i quattrozampe pelosi che avete aiutato… e per tutti quelli che aiuterete!

Per una volta, la zampa…diamogliela noi…. conosciamoci tutti a cena!!

Quando: di lunedi 29 novembre
Dove: ristorante Carlsberg Ol, a Milano, in via Solferino
Quanto: 25 euro, di cui, come sempre una quota verrà utilizzata per le cure e il mantenimento dei cani abbandonati
Come: prenotazioni entro domenica mattina 28 novembre, telefonando allo 335-7223954, o scrivendo a alba@diamocilazampa.it

Scarica il volantino